Protesi dentale

La protesi dentale è un dispositivo realizzato da un odontotecnico specialista, sotto la supervisione di un odontoiatra. Lo scopo di questo manufatto è di sostituire la dentatura originaria, danneggiata o persa, per motivi estetici o funzionali, permettendo il recupero di un’impeccabile dentatura al paziente e di ristabilire le funzioni articolari e la corretta masticazione.

Si può dire che sono stati fatti passi da giganti nel campo dell’odontoiatria, quindi è bene evitare di credere che l’esistenza di problemi dentistici o l’assenza di alcuni denti siano da accettare senza effettuare alcun intervento. Infatti, attualmente è possibile ripristinare una dentatura esteticamente piacevole ed affidabile anche nelle ipotesi più critiche.

Parliamo, dunque, di una delle soluzioni più efficaci, in quanto la protesi dentaria sostituisce in modo integrale la dentatura naturale. È bene sapere che è possibile realizzare protesi destinate alla sostituzione di un limitato numero di denti o riguarda esclusivamente una delle due arcate.

La funzione di questo manufatto è la sostituzione fisica della dentatura compromessa o mancante, il quale può essere fissato sia a un impianto osteointegrato (ovvero un sistema di supporto realizzato artificialmente) che a un tessuto naturale.

Protesi dentale

L’evoluzione dell’implantologia

Si può dire che l’implantologia dentale ha conseguito risultati notevoli nel corso degli anni, in particolar modo grazie all’introduzione del carico immediato. Gli impianti a carico immediato possono essere ‘caricati’, insieme ai denti artificiali, subito dopo il termine della realizzazione odontoiatrica.

Infatti, un limite piuttosto determinante fino a un po’ di anni fa, è che era necessario un tempo di assestamento affinché un impianto funzionasse regolarmente. I pazienti riuscivano a masticare regolarmente solo dopo settimane o addirittura mesi, con l’alimentazione costituita solamente da cibi di soffice consistenza o liquidi.

Considerando ciò, è piuttosto facile intuire che sono sempre di più i soggetti a richiedere la fissazione di una protesi dentale.

 

Tipologie di protesi dentale

Si può dire che la dentiera e la protesi dentale sono considerati dei sinonimi, mentre persistono alcune differenze. In determinati casi, le protesi consistono in delle dentiere vere e proprie, quindi parliamo di dispositivi rimovibili e applicabili in qualsiasi momento. In altri casi, invece, questi manufatti rimangono saldi alla gengiva, costituendo una parte integrante del cavo orale.

Questa distinzione tra protesi dentali porta alla suddivisione in categorie di tali manufatti, infatti abbiamo protesi dentali removibili, mobili e fisse.

A prescindere dal fatto che si opti per una certa tipologia di protesi, è possibile che questa si danneggi. Infatti, può capitare che cada accidentalmente o che si è morso in modo eccessivamente duro un alimento. In tal caso è fondamentale usufruire di un servizio di riparazione di qualità. Generalmente, è possibile procedere alla riparazione senza dover acquistare una protesi nuova, a condizione che si consulti un professionista esperto in materia. Se hai intenzione di ottenere maggiori informazioni in merito alle protesi dentali, non esitare a contattarci mediante i nostri recapiti.

 

Ci occupiamo anche di:

Filler Brescia

Filler a Brescia: cerchi un medico estetico fidato? Ecco a chi puoi rivolgerti! Le labbra sottili,...

leggi tutto

20000

casi trattati

35

anni di esperienza

100%

soddisfatti

cura parodontite con laser

CONTATTACI

    * Ho letto e accetto le condizioni della Privacy Link

    Laser Clinic
    Invia