Rimozione angiomi e couperose con laser

 La couperose è un in estetismo cutaneo del volto diffuso prevalentemente nelle donne dalla pelle chiara. Si manifesta, in fase iniziale con un arrossamento transitorio degli zigomi fino a diventare progressivamente cronica con dimostrazioni più evidenti come macchie di colore rossastro formate da un groviglio di capillari.

La couperose è determinata da una dilatazione di capillari e venule delle guance, del naso e del mento; tende ad accentuarsi dopo i pasti (una sana e corretta alimentazione è l’inizio della terapia) e a seguito di repentini sbalzi di temperatura, vento, umidità, radiazioni solari. (adottare sempre creme con filtro solare anche durante la stagione invernale).

Come curarla

È innanzitutto necessario fare una accurata analisi per conoscere il grado di teleangectasia, una sua evoluzione è la rosacea che si manifesta con la comparsa di papule sul viso, fino a svilupparsi in una eritrosi, ovvero la presenza di una trama di vasi che conferiscono alle gote un colore rosso-rosato

L’esame clinico e con luce polarizzata è fondamentale perché permette il tipo di laser da utilizzare e quante sedute sono necessarie per curare con successo questo tipo di fragilità capillare.

Il Laser

Il Dye laser e il 532 i.p. sono le apparecchiature che vengono utilizzate nel trattamento delle teleangectasie del volto. È comunque fondamentale valutare il singolo caso poiché dietro un problema apparentemente estetico può celarsi una patologia.

La seduta non è dolorosa, solo un leggero pizzicore ben tollerato, e senza effetti collaterali (esempio rossore prolungato e formazione di cicatrici). Non richiede anestesia

Due, tre sedute a cadenza mensile sono, abitualmente, sufficienti a cancellare la copuperose e adottare una vita sana e alimentazione corretta per evitare il sorgere di nuovi capillari dilatati.

 

Non è stato trovato nessun prodotto che combacia con la tua selezione.